Suonare dal vivo nei locali

musica-dal-vivo-1Per trascorrere una bella serata, oltre a una buona compagnia, ci vuole certamente bella musica. Se siamo stanchi dei soliti dj-set o della radio di sottofondo ci sono tantissimi locali che optano per le serata di musica live. E allora, ristoranti, pub, circoli, bar e club sono sempre alla ricerca di gruppi e solisti che sappiano allietare le serate degli avventori. Trovare un compromesso tra gestori dei locali e musicisti non è sempre facile, ma l’esperienza insegna.

Il musicista o il gruppo che vuole suonare in un locale deve avere ben chiaro cosa si è in grado di offrire, proponendo un repertorio valido e vario che rispecchi lo stile del locale. Il gestore del locale potrebbe essere interessato a una sola serata o a più serate; per stilare un programma di date è bene sedersi a tavolino, in un momento di calma, con il gestore è programmare il calendario di eventi. Dopo questo passaggio, si deve stabilire un compenso equo commisurato alle date e le ore (inizio, pause e fine serata) pattuite.

Per stimare il prezzo bisogna tener conto delle nostre spese, oltre alla considerazione del numero di ore che suoneremo. La pubblicità, a questo punto, è un gioco di squadra. Gestore e musicista possono stampare volantini da distribuire, locandine da appendere, creare un evento ad hoc sui social network e inviare comunicati stampa alle testate giornalistiche.

Il tam tam, così, potrà aumentare i potenziali avventori del locale che vorranno passare una serata allietata dal vivo e che magari saranno interessati ad acquistare un nostro cd.  Quando si organizza una serata di musica dal vivo in un locale, bisogna sempre tener presente che ci sono delle tasse da pagare, sia da parte del gestore sia da parte del musicista. Le tasse sono indirizzate alla Siae per i diritti e all’Enpals per i contributi alla pensione.

Questo è solo un rendez-vous di quello che c’è da aspettarsi nell’organizzazione di una serata di musica live in un locale. Tanti gli aspetti e le relative variabili che spesso sono imprevedibili; per esempio, non si può pretendere di avere il locale pieno se la nostra attività scricchiola oppure non ci si può solo affidare agli amici e ai parenti dei musicisti per riempire il locale.

Certo è, infine, che i migliori locali sulla piazza, come il Vinile Roma, puntano molto sulla musica dal vivo tanto da farla diventare un appuntamento fisso settimanale. Il segreto è scegliere buoni gruppi di musica dal vivo con sonorità, presenza e stile, senza mai scadere in scelte scontate, banali e di ripiego.


Commenti