Cosa vedere a Almuñecar

Collocata nell’estremo sud della Spagna, nel territorio della regione dell’Andalusia, Almuñecar è una cittadina di poco meno di 30.000 abitanti, compresa all’interno della provincia di Granada da cui dista circa 75 Km. Grazie ad un clima mite tutto l’anno e alle splendide spiagge, Almuñecar viene internazionalmente riconosciuta come la capitale turistica della Costa Tropicale spagnola.

Siamo in una delle zone più suggestive della Spagna sia da un punto di vista dei paesaggi e, in generale, delle attrattive naturalistiche, che da un punto di vista di usi, costumi e tradizioni.

Ma cosa vedere a Almuñecar? La cittadina andalusa conserva un notevole patrimonio artistico-culturale, la preziosa eredità concessale in dono dalla storia. Quella di Almuñecar è una storia che ha radici antichissime. Ricerche archeologiche hanno dimostrato come questo paesino della costa fosse abitato dall’uomo sin dall’età del bronzo. Le prime dominazioni iniziarono nel IX secolo a.C. e videro succedersi Fenici, Romani, barbari, Arabi e, infine Cattolici. Fu principalmente durante la dominazione romana e araba che furono costruiti monumenti ancora oggi conservati tra le mura della città.

A Almuñecar potrete ammirare un acquedotto e un tempio di epoca romana, il Castillo arabe de Sant Miguel, la Fortaleza de Herradura,  l’Iglesia de San Miguel, l’Iglesia de la Encarnacion, il Parque Botanico El Majuelo, il Parque de la reina Excita e molto altro.

La località spagnola può contare inoltre su un litorale di ben diciannove Km dove troverete spiagge paradisiache dotate di tutti i servizi. Nei pressi delle spiagge o nel centro urbano troverete inoltre un’ampia scelta di servizi alberghieri tra cui hotel, bed&breakfast e pensioni, tra i quali certamente troverete quello che più vi si confà.

E una volta scelto l’hotel, visitato i maggiori monumenti della città e goduto delle sue spiagge e dell’acqua cristallina, potrete ristorarvi all’interno di uno dei ristoranti che affollano Almuñécar e qui dare spazio al gusto e all’olfatto assaggiando le piatenza prelibate della celebre cucina andalusa.


Commenti