Arredo bagno e ristrutturazioni: vasca da bagno o doccia?

Al momento di arredare casa non sono in pochi che si trovano di fronte ad un bivio, soprattutto per quanto riguarda l’arredamento del bagno, soprattutto in fase di ristrutturazioni: vasca o doccia.

Meglio una doccia veloce la mattina che ci risvegli totalmente e ci dia l’energia sufficiente per farci affrontare la giornata o un bagno caldo rilassante rientrati da lavoro per riprenderci dalle fatiche della giornata?

La vasca è più comoda, ci si rilassa di più, è più utile  nel caso si abbiano dei bambini, la doccia è più veloce e si consuma meno acqua. La doccia per rinfrescarsi quando fa caldo e il bagno per scaldarsi quando fuori piove o c’è la neve. Si potrebbe dire che la vasca abbia come un valore introspettivo, nella vasca ci si accomoda, si legge un libro, si pensa, ci si rilassa ed i bambini giocano con le paperelle  le barchette. L’arredo bagno deve prendere in grande considerazione
la possibilità della vasca da bagno quando vi sono le possibilità di spazio.
Per molti la doccia invece è lo specchio della società odierna ci si insapona, si canticchia e ci si sciacqua, il tutto ad alte velocità e senza soffermarsi troppo.

Potrebbe sembrare sciocco ma la scelta fra vasca e doccia è indicativa dell’indole di una persona. Ma se in casa sono più persone a dover scegliere se far montare un piatto doccia o una vasca?

Purtroppo non sempre si possono avere entrambi, e allora che fare?

Fortunatamente esiste una soluzione che ci porterà a non dovere effettuare una scelta drastica e definitiva, con degli accorgimenti, infatti la vasca può tramutarsi velocemente in un box doccia.

Come?

Basta montare sulla vasca un box ad ante pieghevoli o scorrevoli che chiudendosi non occupino troppo spazio e che non compromettano la possibilità di sdraiarsi nella vasca. Nel caso di vasche da bagno tondeggianti è preferibile applicare un box con le ante a soffietto.

I materiali in cui può essere realizzato il box sono davvero numerosi, le soluzioni più raffinate prevedono un’intelaiatura in acciaio e cristallo temperato per i pannelli, più economiche sono quelli con la struttura il PVC e le ante in vetro sintetico, entrambe sono corredate da guarnizioni in gomma, che evitano la fuoriuscita dell’acqua, proprio come farebbe un normale box doccia.


Commenti