Le attrazioni principali del Mar Rosso

Il Mar Rosso è una delle regioni più rinomate dell’Egitto e questo perché si tratta di una terra ricchissima che offre ai propri visitatori moltissimi luoghi da esplorare e conoscere.

Elencare tutte le bellezze del Mar Rosso è praticamente impossibile; di va dalle località balneari come la rinomata Sharm el Sheik o l’emergente Marsa Alam, alle città “d’arte” come Luxor, dove lo splendore della terra egiziana appare in tutta la sua evidenza.

Oltre che per le bellezze naturali e culturali, il Mar Rosso è conosciuto anche per le numerose attività che è possibile fare sul suo territorio. Tra queste diffusissime sono le attività balneari e gli sport come le immersioni e lo snorkeling di cui il Mar Rosso è un punto di riferimento per tutti gli appassionati.

Tra i luoghi principali ove praticare le immersioni c’è da citare innanzitutto il Parco Nazionale di Rad Mohammed, posto nella parte meridionale della penisola del Sinai e facilmente raggiungibile dalle principali località del Mar Rosso come Sharm el Sheik, Hurghada e Dahab.

Qui avrete modo di imbattervi in una barriera corallina a dir poco magnifica, non a caso considerata come una delle più belle al mondo data la sua varietà e densità.

Al di là della vita sottomarina, ciò che colpisce di questo luogo è il paesaggio fatto di dune di sabbia bianca e di scorci a dir poco suggestivi; da ricordare che all’interno del territorio del parco sono ricomprese anche le isole Sanafir e Tiran.

Altra attrazione molto rinomata del Mar Rosso è l’escursione nel deserto, fatta a bordo di jeep o di cammelli, quest’ultimi sempre condotti da beduini. Da vedere è certamente il Monte Sinai, celebre perché proprio qui secondo le scritture del Vecchio Testamento, Dio consegnò a Mosè le tavole dei comandamenti. Alle pendici del Monte Sinai si trova il monastero di Santa Caterina, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO e considerato come luogo sacro  dai mussulmani, dai cristiani e dagli ebrei.

Nei pressi di Zafarana si erge invece il monastero di San Paolo eremita, centro e punto di riferimento dei copti ortodossi d’Egitto.

In ultimo non perdete una visita alla città di Luxor, vale a dire l’antica Tebe, e alla necropoli di Giza, ove potrete visitare i resti della Valle dei Re, delle piramidi e della Sfinge.


Commenti