Creare una spa in casa con l’idromassaggio e l’idrodoccia

Di solito accade così. Un’invenzione è destinata a qualcosa, ma raggiunge il suo successo per un altro uso. E’ accaduto anche alla vasca idromassaggio. Inventata negli anni 50 dalla famiglia italoamericana degli Jacuzzi era destinata all’inizio a curare malattie ortopediche e muscolari. Con il tempo poi è divenuta un oggetto per il relax quotidiano. Oggi non è più considerata un elemento di lusso, destinata a pochi eletti visto che le vasche idromassaggio possono essere acquistate anche spendendo 1000 euro.
Come funziona un idromassaggio:
all’ esterno appare come una normale vasca di bagno. Realizzata nelle forme e negli stili più disparati. Ci sono quelle angolari, rotonde, ellittiche, per una, due o più persone. Internamente c’è una pompa elettrica connessa a delle bocchette che spinge l’acqua provocando le famose bollicine. Ciò non fa che provocare un piacevole massaggio che rilassa, ma che in alcuni casi cura, a chi è immerso.
Le vasche più care hanno diversi optional tra cui il riscaldamento costante dell’ acqua, l’ozonoterapia, la cromoterapia con i colori, la musica, radio, cuscini ecc.
I prezzi come abbiamo detto partono da 1000 euro, ma più ragionevolmente si spende qualcosa in più per marche più affermate e consolidate nel panorama dell’ arredo bagno. I brand più famosi, a parte Jacuzzi considerata al top, sono Albatros, Teuco, Hafro, Treesse, Glass.
Se invece la vasca non vi piace, oppure non avete spazio per installarla all’ interno di casa potete optare per le idrodocce. Si tratta anche in questo caso di docce un pochino “modificate”. Sono delle cabine all’interno del quale si può fare la sauna o il bagno turco. C’è solitamente un seggiolino dove alcuni getti d’acqua massaggiano delicatamente schiena o piedi.
Insomma, costruire un piccolo centro benessere o spa all’ interno del proprio bagno non è più una chimera. Le soluzioni sono tante e tali da creare imbarazzo a chi acquista. Fate attenzione solo ad una cosa al momento dell’ acquisto. Al consumo energetico di idromassaggi e idrodocce con sauna. L’assorbimento è spesso alto, nell’ordine dei 2 kw. Accertatevi che il vostro impianto elettrico possa supportare un carico del genere.

Commenti