Come funziona il riscaldamento a pavimento a pannelli radianti per avere casa sempre calda

Le bollette energetiche si fanno sempre più care, specialmente quella del gas che in inverno incide notevolmente sul budget di casa. La maggior parte dei sistemi di riscaldamento fa uso di caldaie alimentate a gas metano che riscaldano termosifoni sparsi per la casa. Il sistema è ormai sorpassato visto che i metodi per ottimizzare il consumo del gas sono tanti, uno fra tutti il riscaldamento a pavimento. Analizziamo il suo funzionamento.
Vengono posati una serie di tubi a serpentina sotto il pavimento di casa. I tubi sono collegati con una normale caldaia e poi fissati a terra tramite delle giunture di politilene. Una volta stesa per tutta la casa la tubazione viene posato un leggero massetto sopra cui si appoggia il pavimento. All’ interno dei tubi scorrerà acqua e una sostanza antighiaccio riscaldata proprio dalla caldaia. Il calore si diffonderà in maniera uniforme per tutta la casa proveniendo dal basso, senza più parti in cui fa più caldo o più freddo.
Il risparmio dove sta?
In un classico sistema con termosifoni si deve far arrivare l’acqua a 70-80 gradi per scaldare l’ambiente. Con il riscaldamento a soffitto, detto anche a pannelli radianti, bastano solo 35 gradi per avere in casa 19-20 gradi, una abbattimento nel consumo energetico di più del 50%.C’è di più. Se utilizziamo un sistema a pannelli solari termici abbinato a quello a riscaldamento, l’acqua calda sarà fornita dal sole, avremo un sistema in pratica a consumo zero. In quest’ultimo caso dovremo installare anche i moduli sul tetto di casa esposti al sole ed il serbatoio per lo stoccaggio dell’ acqua.
Qualcuno in passato sollevava il problema della salute legata al riscaldamento a pannelli radianti. Il calore che viene dal basso infatti potrebbe essere problematico per coloro che soffrono di circolazione sanguigna agli arti inferiori o di flebiti. I nuovi impianti hanno circoscritto il problema che rimane comunque ma per gravi patologie.
Vantaggi del riscaldamento a pavimento:
-abbattimento del consumo del risparmio energetico;
-calore diffuso in tutta la casa senza zone troppo fredde o troppo calde;
-sensazione piacevole sotto i piedi, in inverno si può camminare scalzi per casa ed i bambini possono giocare per terra;
-detrazioni al 65% per il risparmio energetico disonibili fino a fine 2013.
Svantaggi:
-bisogna sfondare il pavimento per l’installazione;
-costo superiore per un sistema del genere che però si recupera nel tempo;
-non si possono usare tappeti in casa perchè “tapperebbero” il calore;
-non tutti i pavimenti possono essere utilizzati, il parquet si purchè non incollato ma flottante.

Commenti