Comunicazione intimidatoria: i fear appeal funzionano nella prevenzione di incidenti stradali?

Nella società in cui ci troviamo gli incidenti stradali sono un problema molto importante visto che ogni anno si registrano almeno 1 milione di morti e circa 50 milioni di feriti; le comunicazioni intimidatorie e i fear appeal sono alcuni dei provvedimenti che sono stati presi per cercare di arginare questo tipo di fenomeno.

Non sono stati ancora chiari i risultati delle ricerche sull’efficacia o meno di questo tipo di mezzo perché ancora non è stato possibile capire se realmente i messaggi intimidatori sono in grado di avere effetti su chi li legge; in effetti per cercare di prevenire gli incidenti stradali non è molto semplice decidere con quali tematiche fare colpo sull’automobilista.

Ma che cosa significa in pratica fear appeal? Si tratta di un messaggio che deve essere scritto per incutere paura in chi lo legge ed ecco quali sono alcuni degli elementi che di solito formano questo tipo di messaggio: rappresentare la probabilità alta che si verifichi quel determinato evento negativo, mostrare quanto sia nocivo quell’evento negativo quando si verifica, raccomandare un tipo di comportamento che viene ritenuto sicuro perché quell’evento ( in questo caso gli incidenti stradali) non accada e ovviamente anche la sua efficacia.

Una volta capito come va strutturato il fear appeal bisogna dire che se non è sufficientemente equilibrato e quindi si dimostra eccessivamente o troppo poco intimidatorio non suscita i risultati sperati; oltre a questo per capire se i messaggi sono efficaci nell’ambito della prevenzione degli incidenti stradali è necessario tenere conto anche di altri diversi fattori come ad esempio il mittente del messaggio, l’argomento preso in considerazione ed il mezzo con cui viene esposto.

Alcol, velocità, sicurezza stradale e cinture di sicurezza sono gli argomenti che di solito vengono presi in considerazione per creare questo tipo di messaggi, ci sono anche aziende per assicurazioni auto che addirittura le usano come sponsor, mentre invece per quanto riguarda i paesi che hanno partecipato a questo tipo di studio sono USA, Canada, Israele e Australia; è possibile dire che dati alla mano il numero degli incidenti sia almeno di poco diminuito però non è possibile invece dire se i fear appeal siano al 100% efficaci contro la prevenzione di questo tipo di avvenimenti.


Commenti