Scegliere il cane giusto

Dare delle indicazioni su come scegliere il cane giusto per se stesso o per la famiglia prevede di fare una premessa: un cane che entra nella propria vita richiede tempo, cure, un discreto dispendio economico e soprattutto rispetto ed attenzione. Bisogna inoltre essere consapevoli che, inevitabilmente, cambieranno le abitudini quotidiane in funzione proprio del nuovo arrivato.

Fatto questo doveroso preambolo possiamo dire che per scegliere un buon cane bisogna analizzare prima di tutto se stessi, il proprio stile di vita e le proprie esigenze. Se siamo ad esempio persone che amano lo sport e la vita all’aperto tenderemo a scegliere un cane attivo, che possa accompagnarci a fare delle corse di allenamento o delle passeggiate, se siamo invece persone più pacate e tranquille che magari preferiscono rilassarsi davanti al televisore o in poltrona a leggere un buon libro, sceglieremo un cane dal carattere più mite, capace di accucciarsi per ore al nostro fianco e che non soffra troppo nello stare in luoghi chiusi.

Un altro fattore da tenere conto è anche la dimensione del cane. Se disponiamo di un bel giardino o di un posto dove il cane possa liberamente scorazzare, allora possiamo optare per uno di grossa taglia come pastore tedesco, rottweiler o pitbull che potrebbero svolgere anche funzioni di guardia. Se invece abitiamo in un appartamento e non abbiamo molto spazio a disposizione, sarebbe preferibile valutare un cane più piccolo come yorkshire, barboncino, chiwawa. Attenzione però, non sempre piccola taglia è sinonimo di tranquillità! Ci sono infatti razze, come ad esempio il Jack Russel, che nonostante le loro ridotte dimensioni, sono molto attivi e richiedono molto spazio dove poter far sfogare la loro esuberanza. Nota a parte poi richiede il fattore pelo. Scegliere infatti un cane a pelo corto e raso richiede senza dubbio meno tempo ed attenzione rispetto ad uno con pelo lungo e magari crespo.

Da tenere presente è anche l’aspetto economico, infatti è importante non sottovalutare l’alimentazione, se si vuole avere un cane in buona salute sia dal punto di vista intestinale che del pelo allora non optate per le crocchette da supermercato ma puntate su un buon superpremium, considerate ancora l’antiparassitario, che va applicato una volta al mese e le frequenti toelettature; per non parlare poi delle vaccinazioni iniziali obbligatorie ed eventuali cure. Insomma vivere con un cane richiede responsabilità e rispetto per un nuovo membro della famiglia che vi donerà amore incondizionato.


Commenti