Processioni della Semana Santa a Valencia

Situata sulla costa orientale della Spagna, capoluogo della regione omonima, Valencia è certamente una delle città più visitate e apprezzate al mondo.

Chi sceglie di trascorrere le proprie vacanze a Valencia lo fa spinto dal desiderio di ammirare con i propri occhi le meraviglie della città che vanno dalla splendida Llotja de la Seda, patrimonio dell’umanità secondo l’Unesco, alla futuristica Ciutat de les Arts i les Ciències.

È sempre il momento giusto per visitare Valencia. Se però volete ammirare la città in festa e assistere a uno degli eventi più suggestivi della Spagna, allora scegliete come periodo di villeggiatura la settimana di Pasqua.

I festeggiamenti della Semana Santa della città di Valencia non hanno nulla da invidiare, per solennità e magnificenza, alle pittoresche rievocazioni andaluse. La Pasqua valenciana, conosciuta sotto il nome di Semana Santa Marinera per il suo legame con il mare, si celebra ogni anno nel distretto di Poblats Marítims ed ha radici nelle antiche feste tradizionali dei pescatori.

Durante i sette giorni di festa, che comprendono il periodo che va dalla Domenica delle Palme alla Domenica di Resurrezione, le 31 confraternite legate alle diverse parrocchie della città, sfilano lungo le caratteristiche stradine dei quartieri di Valencia, portando in processione immagini e statue sacre che rappresentano i santi e i simboli della Pasqua.

Tra le processioni più caratteristiche non perdete quella del giovedì santo in cui viene rievocato l’episodio dell’Ultima Cena. La peculiarità di questa rievocazione è nel procedere di casa in casa per rendere omaggio alle statue dei santi esposte per l’occasione all’interno di stanze private adibite a cappelle di fortuna.

Il giorno successivo, acme del sentire popolare, viene rappresentata la morte di Cristo. È il momento della confraternita del Santo Entierro che sfila mestamente tra le strade di Valencia mantenendo un silenzio solenne.

Trascorso il rito del sabato, la celebrazione della Pasqua raggiunge il suo culmine nella Domenica di Resurrezione, quando l’intera Valencia in festa scende per le strade in una processione senza immagini né statue. È l’ultimo atto di una commemorazione suggestiva che per un’intera settimana dona alla città spagnola un’atmosfera magica difficile da dimenticare.

 


Commenti