Ecco la soluzione per i parassiti

Quante volte è capitato che il nostro amico a quattro zampe abbia cominciato a grattarsi a più non posso e anche se lo abbiamo lavato e pulito il fastidio è rimasto non sollevando in alcun modo. Purtroppo due sono in particolar modo i nemici dei nostri cani e dei nostri gatti: le pulci e le zecche. A volte si pensa che basti avere una casa pulita e igienicamente trattata che tale problema possa non presentarsi. Ed invece mi dispiace doverlo dire ma questo non è sufficiente. La pulce che è un parassita che si annida sulla superficie corporea dell’animale si può sviluppare 12 mesi all’anno, tutto dipende dalla temperatura dell’ambiente e dalle uova che si formano. Il problema è principalmente dermatologico. Infatti non basta soltanto uccidere quelle che si trovano sul cane o sul gatto e fare una bella pulita per risolvere il problema, occorre un’azione mirata, quella di distruggere soprattutto le uova annidate.

Invece per quanto concerne la zecca, dobbiamo dire che la manifestazione è un po’ differente. Innanzitutto questo parassita può essere preso solo dal cane e non dal gatto, il contagio avviene principalmente in luoghi all’aperto, quindi campi, boschi, cortili, campagne, parchi. Una zona infestata dalle zecche purtroppo lo rimane per anni, perché anche in questo caso debellare il singolo parasita non risolve il problema vanno annullate le uva annidate. Inoltre il cane attaccato dalle zecche ha grossi rischi, perché mentre per la pulce lui avverte un prurito, con la zecca questo non accade. E sappiamo bene che dopo 48 ore dall’attacco del parassita questo inizia a rilasciare una sostanza che col tempo può diventare letale per l’animale. Per questo nei periodi primaverili ed estivi controllate assiduamente la zona del collo e della testa. Quando poi lo portate a lavare chiedete al tolettatore di effettuare un buon controllo attento e preciso sul manto del cane. A tutto questo va associata una copertura con farmaci e prodotti adeguati. Cercate di non fare di testa vostra perché l’automedicazione a volte può essere deleteria per il cane. Fatevi consigliare sia dal veterinario e sia dai negozianti di pet shop che avranno sicuramente a disposizione prodotti di ottima qualità e soprattutto efficaci. Solitamente si vendono delle pipette di antiparassitario che vanno apposte sul collo del cane e vanno fatte agire. Il rilascio del medicinale fa si che la copertura duri un intero mese o addirittura 6 settimane. Controllate bene da cosa vi proteggono, alcuni fanno da barriera solo alle zecche e alle pulci altri invece riescono a fare da schermo anche ai flebotomi che causano la leishmaniosi, un ulteriore patologia mortale per i cani.


Commenti