Tre Parchi Nazionali da non perdersi in America

Fra le attrazioni principali degli USA ci sono senza dubbio i Parchi Nazionali, meraviglie della natura che attraggono milioni di visitatori e che costituiscono il fiore all’occhiello della sponda occidentale degli Stati Uniti d’America.

I parchi americani sono davvero molti, dunque occorre scegliere i più affascinanti e caratteristici, in modo da non perdersi i panorami più suggestivi e ricchi di fascino. Qui si consigliano caldamente tre parchi usa che a nostro avviso non dovrebbero assolutamente mancare in un tour che si rispetti.

Far questi 3 non può mancare di certo il Gran Canyon, una delle maestose meraviglie della natura: una gola immensa situata nell’Arizona Settentrionale che si estende per circa 450 chilometri in lunghezza e arriva fino a 1600 metri di profondità. La larghezza poi è variabile ma giunge fino a ben 27 chilometri.

Questa enorme vallata è visitabile da entrambi i lati: il North Rim e il South Rim. Il secondo è più popolare in quanto più facilmente accessibile, ma anche il primo regala vedute mozzafiato, specialmente al tramonto.

Da prendere in considerazione poi ci sarebbe anche la Monument Valley, una bellissima valle al confine tra Utah e Arizona gestita dagli indiani Navajo e scenario delle più famose pellicole western americane. Su uno sfondo rossastro e roccioso si ergono infatti i più conosciuti monoliti della storia del cinema, imponenti agglomerati di roccia che creano vedute meravigliose.

Un terzo parco che vi raccomandiamo è la Death Valley (Valle della Morte) in California. Si tratta di uno degli spettacoli naturali più strani che potrete ammirare: valli aride e desertiche dove s’innalzano montagne multicolori, laghi prosciugati e desolati, dune desertiche e colline dall’aspetto singolare. Prima di partire premunitevi con una buona scorta d’acqua e controllate liquido e benzina della macchina: le temperature in questa valle possono essere davvero alte


Commenti